I trattamenti di PINETA CITY

Valutazioni professionali e percorsi di recupero efficaci

Grazie all'alta formazione dei nostri professionisti vi daremo i giusti strumenti e una forte motivazione,uniti a tecnologie e terapie all'avanguardia.

Scopri tutti i trattamenti

Ortopedia

Le onde d'urto sono onde acustiche ad alta energia che vengono generate con un'apparecchiatura speciale e convogliate sulla zona bersaglio che causa il dolore cronico. L'azione delle onde d'urto comporta il riassorbimento dei depositi calcifici, un miglioramento dell'irrorazione dei vasi capillari nonché una diminuzione del dolore. La terapia viene eseguita in ambulatorio, senza anestesia; il trattamento dura 3 minuti circa. Il ciclo è composto da 3 sedute ed eventualmente una 4° seduta a distanza dalle precedenti. Di norma il paziente è in grado di riprendere il giorno seguente le normali attività, anche se dopo il trattamento è consigliato evitare movimenti che possano sovraccaricare e sollecitare le zone trattate. Nella maggior parte dei casi, nel corso delle settimane successive alla terapia si manifesta un progressivo miglioramento dovuto sia alla riduzione del dolore che all'aumento della mobilità. Controindicazioni: stato di gravidanza, età dello sviluppo, presenza di pace-maker, disordini della coagulazione del sangue e terapia anticoagulante. Grazie all'azione dell'onda d'urto focalizzata, la sollecitazione del tessuto circostante è molto ridotta. L'organismo non viene gravato da farmaci. Possono essere evitati i rischi legati ad un eventuale intervento chirurgico.

La terapia non presenta effetti collaterali e può essere ripetuta. Essendo una terapia ambulatoriale è possibile ridurre al minimo l’inabilità al lavoro e per gli sportivi la perdita di ore di allenamento. Effetti collaterali e possibili complicanze: Nella zona trattata possono manifestarsi momentanei arrossamenti. Può prodursi una temporanea sensazione di intorpidimento o prurito sul punto trattato. Immediatamente dopo la terapia si può verificare un aumento transitorio del dolore.

La terapia è raccomandata per la cura delle affezioni infiammatorie delle strutture tendinee e muscolari ed in particolare: dolore cronico; borsiti (spalla, gomito, petrtrocanterica del femore); tenosinoviti (tunnel carpale); tendiniti calcifiche e non (spalla, gomito, rotulea, achillea); pubalgia; tallonite - sperone calcaneare; fascite plantare; periartrite scapolo omerale e coxofemorale (anca) calcifica e non; epicondilite (gomito del tennista); epitrocleite (gomito del golfista); rizoartrosi; sindrome della cresta tibiale; contratture e stiramenti muscolari; pseudoartrosi; ritardo di consolidamento di fratture; induratio penis plastica.

Sede: Pineta City

Prenota una visita

L'ozono è una sostanza gassosa in grado di attivare potenzialità sopite del nostro organismo. Sottoponendo il sangue ad uno stress ossidativo controllato l'organismo produce tutta una serie di sostanze fondamentali per la salute ed il benessere. L'ozonoterapia è una Terapia medica priva di effetti collaterali che sfrutta un elemento naturale come l'ozono in soluzione con l'ossigeno.

L'ozono a diverse concentrazioni diluito con l'ossigeno può ottenere diverse azioni curative. La terapia è indicata per trattare problemi circolatori e vascolari (arteriopatie, coronaropatie, impotenza, celluliti, insufficienza venosa, flebopatie); Diabete (piede diabetico e problemi di vista); Dolori e Artropatie e vari tipi di patologie in campo ortopedico, reumatologico, traumatologico(artrosi e artriti anche di tipo reumatico, tendiniti, tunnel carpale, ernia del disco anche associate a dolori irradiati sciatalgia, brachialgia...); Malattie Infettive (Epatiti, Herpes, Infezioni Batteriche); Immunologia (Coadiuvante nei trattamenti con radiazioni e nelle mucose);Malattie della Pelle (Acne, dermatiti, micosi, eczemi, psoriasi).

A livello locale l'effetto della terapia è di tipo antinfiammatorio, antidolorifico, miorilassante. Nel caso di protrusioni erniarie il trattamento mira alla riduzione dei sintomi provocati dalla compressione sulle radici nervose e alla graduale disidratazione e riassorbimento delle sporgenze erniarie.

Sede: Pineta City

Prenota una visita

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

La mesoterapia (anche intradermoterapia distrettuale) è una pratica medica che consiste nell’inoculazione intradermica distrettuale e/o loco regionale di piccole quantità di sostanze, siano esse farmaci classici oppure prodotti fitoterapici od omeopatici tramite degli aghi sottilissimi.

I farmaci iniettati sarebbero gli stessi che verrebbero somministrati al paziente per via sistemica ma la somministrazione intradermica appare più vantaggiosa rispetto a quella sistemica. Infatti, attraverso la mesoterapia l'iniezione permette sia di raggiungere i distretti con una dose inferiore, sia di ridurre i tempi affinché il farmaco espleti la propria azione. La mesoterapia si pone l'obiettivo primario di disintossicare l'organismo dalle scorie in eccesso, eliminare i liquidi e, contemporaneamente, tonificare ed elasticizzare la pelle. Risulta utile sia per trattamenti di tipo estetico o dermatologico sia per trattamenti relativi all’apparato muscolo-tendineo ed osteoarticolare come analgesico ed antinfiammatorio. Può essere quindi utilizzata come terapia per i seguenti disturbi:

  • Cellulite (pannicolopatia edemato-fibrosclerotica)
  • Adiposità distrettuali
  • Insufficienza venosa e linfatica
  • Micro traumi da sport
  • Riabilitazione motoria
  • Osteopatie e artropatie
  • Affezioni dermatologiche
  • Cicatrici cutanee
  • Ringiovanimento del volto

Per i disturbi che interessano gli organi interni, la mesoterapia non è efficace. In genere, con un’unica seduta mesoterapica non si notano miglioramenti significativi; solitamente, per ottenere risultati soddisfacenti, il paziente si deve sottoporre ad un numero variabile di sedute (tra le 8 e le 15 sedute solitamente) con cadenza settimanale e valutare con il medico eventuali richiami a cadenza mensile che hanno lo scopo di stabilizzare i risultati ottenuti e ridurre le possibilità di recidive.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Infiltrazioni Articolari anche ecoguidate: certe articolazioni o aree anatomiche possono essere difficili da infiltrare con precisione perché profondi (es. anca) o attigui a importanti vasi sanguigni o plessi nervosi. L'infiltrazione con cortisonici ad esempio su una zona particolarmente degenerata di un tendine può porre particolari problematiche.

Per evitare complicanze secondarie senza rinunciare alla terapia infiltrativa, è possibile eseguire questa procedura tramite controllo ecografico. L’utilizzo della guida ecografica risulta uno strumento efficace per il professionista per valutare la direzione dell’ago, visualizzare le strutture trattate e valutare la distribuzione del farmaco dopo la procedura.

Le indicazioni sono le medesime delle infiltrazioni normali. Le sedi più frequentemente sottoposte ad infiltrazioni ecoguidate sono: anca; caviglia, mano (tunnel carpale), rizoartrosi; piede, talloniti, tendinopatie, fasciti plantari refrattarie ad altri trattamenti, artrosi del mesopiede.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Fisiatria

La rieducazione perineale complessa riassume le pratiche riabilitative manuali e di educazione del paziente (v. rieducazione perineale semplice) cui viene associato un trattamento con un macchinario specifico che tramite sonde particolari permette di ottenere e potenziare il rinforzo della muscolatura mediante l'elettrostimolazione delle fibre dei muscoli del perineo. (previa visita fisiatrica uroginecologica).

Sede: Acquamarina

Prenota una visita

La rieducazione perineale è un trattamento riabilitativo che consiste nel riallineamento della percezione del perineo per poter successivamente rinforzarne la muscolatura. Il professionista tramite l'utilizzo di manovre specifiche o ausili dedicati aiuta il /la paziente a recuperare la contrazione e la forza della muscolatura del pavimento pelvico, migliorando oltre alla continenza anche la stabilità del bacino migliorando la postura e ristabilendo l'equilibrio del sistema pelvico (bacino-muscoli-visceri). L'indicazione principale è l'incontinenza urinaria, il dolore pelvico, il prolasso.

Chi è maggiormente esposto a tali problematiche? Soprattutto le donne, dal momento che il pavimento pelvico è sottoposto a notevoli cambiamenti in seguito a gravidanza, parto, menopausa e altre situazioni nel corso della vita. Negli uomini può insorgere come esito di interventi chirurgici a livello prostatico o vescicale. Nelle persone anziane la presenza di tali disturbi è legata principalmente alla perdita di forza muscolare. (previa visita fisiatrica uroginecologica).

Sede: Acquamarina

Prenota una visita

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

La mesoterapia (anche intradermoterapia distrettuale) è una pratica medica che consiste nell’inoculazione intradermica distrettuale e/o loco regionale di piccole quantità di sostanze, siano esse farmaci classici oppure prodotti fitoterapici od omeopatici tramite degli aghi sottilissimi.

I farmaci iniettati sarebbero gli stessi che verrebbero somministrati al paziente per via sistemica ma la somministrazione intradermica appare più vantaggiosa rispetto a quella sistemica. Infatti, attraverso la mesoterapia l'iniezione permette sia di raggiungere i distretti con una dose inferiore, sia di ridurre i tempi affinché il farmaco espleti la propria azione. La mesoterapia si pone l'obiettivo primario di disintossicare l'organismo dalle scorie in eccesso, eliminare i liquidi e, contemporaneamente, tonificare ed elasticizzare la pelle. Risulta utile sia per trattamenti di tipo estetico o dermatologico sia per trattamenti relativi all’apparato muscolo-tendineo ed osteoarticolare come analgesico ed antinfiammatorio. Può essere quindi utilizzata come terapia per i seguenti disturbi:

  • Cellulite (pannicolopatia edemato-fibrosclerotica)
  • Adiposità distrettuali
  • Insufficienza venosa e linfatica
  • Micro traumi da sport
  • Riabilitazione motoria
  • Osteopatie e artropatie
  • Affezioni dermatologiche
  • Cicatrici cutanee
  • Ringiovanimento del volto

Per i disturbi che interessano gli organi interni, la mesoterapia non è efficace. In genere, con un’unica seduta mesoterapica non si notano miglioramenti significativi; solitamente, per ottenere risultati soddisfacenti, il paziente si deve sottoporre ad un numero variabile di sedute (tra le 8 e le 15 sedute solitamente) con cadenza settimanale e valutare con il medico eventuali richiami a cadenza mensile che hanno lo scopo di stabilizzare i risultati ottenuti e ridurre le possibilità di recidive.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Infiltrazioni Articolari anche ecoguidate: certe articolazioni o aree anatomiche possono essere difficili da infiltrare con precisione perché profondi (es. anca) o attigui a importanti vasi sanguigni o plessi nervosi. L'infiltrazione con cortisonici ad esempio su una zona particolarmente degenerata di un tendine può porre particolari problematiche.

Per evitare complicanze secondarie senza rinunciare alla terapia infiltrativa, è possibile eseguire questa procedura tramite controllo ecografico. L’utilizzo della guida ecografica risulta uno strumento efficace per il professionista per valutare la direzione dell’ago, visualizzare le strutture trattate e valutare la distribuzione del farmaco dopo la procedura.

Le indicazioni sono le medesime delle infiltrazioni normali. Le sedi più frequentemente sottoposte ad infiltrazioni ecoguidate sono: anca; caviglia, mano (tunnel carpale), rizoartrosi; piede, talloniti, tendinopatie, fasciti plantari refrattarie ad altri trattamenti, artrosi del mesopiede.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Fisioterapia

Riabilitazione di gruppo

Arti inferiori di gruppo: proposta di gruppo per migliorare la funzionalità degli arti inferiori. Nata dall'esperienza dei terapisti dell'equipe di riabilitazione neuromotoria, è un insieme di esercizi volti al recupero della massima funzionalità dopo interventi chirurgici, traumi o patologie specifiche degli arti inferiori. Studiato per coloro che hanno terminato un percorso individuale di Riabilitazione o per chi anche senza aver subito danni alle gambe ne vuol migliorare abilità e resistenza.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Riabilitazione di gruppo per l’approccio ai problemi posturali e dell'equilibrio.

Sede: Pineta City

Prenota una visita

Corso finalizzato a riabilitare la funzionalità e migliorare la performance motoria.

Questo si ottiene attraverso il controllo del movimento per recuperare la stabilità, il miglioramento della percezione del proprio corpo e la consapevolezza del gesto che lo rende fluido e preciso, infine l’aumento della forza e resistenza grazie alla progressione piramidale dell’intensità e complessità degli esercizi.

Sede: Acquamarina

Prenota una visita

Corso di riabilitazione di gruppo rivolto a persone in età adulta con disfunzioni vertebrali in fase subacuta o di carattere cronico derivanti da: esiti di traumi al rachide o compromissione funzionale dello stesso (ad. es. problemi posturali); problemi di origine degenerativa (ad es. artrosi) che necessitano del mantenimento di una corretta mobilità ed elasticità. Problemi legati a patologie a carico del disco vertebrale (ad es. ernie o protrusioni); dolori legati a posture lavorative scorrette o mantenute a lungo e che provocano contratture e disfunzioni alla colonna.

Durante la seduta verranno proposti esercizi di allungamento, controllo del movimento, rinforzo dei gruppi muscolari che creano un busto naturale a sostegno della colonna (ad es. addominali).

Sede: Acquamarina

Prenota una visita

Taping

Metodo di bendaggio terapeutico che utilizza un tape elastico non pensato per ridurre il movimento ma per creare una stimolazione propriocettiva e migliorare l'omeostasi. Non contiene farmaci.

Il trattamento con il Tape permette di lavorare su: disequilibrio muscolare, insufficienza posturale, supportare la funzione tendinea, il tessuto connettivo, migliorare il movimento, la circolazione sanguigna e linfatica.

Ogni applicazione con il Tape agisce contemporaneamente su cinque sistemi: Pelle; Fascia; Sistema circolatorio/linfatico; Muscoli; Articolazioni. In base alla direzione, alla forma e al taglio che viene dato all'applicazione varierà l'effetto che essa avrà su questi cinque sistemi. L'applicazione è possibile in ogni fase del trattamento (Acuta, Sub-acuta, Riabilitativa, Cronica) e piò essere combinata ad altri interventi riabilitativi. Tecnica creata dal Dr. Kenzo Kase.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Terapia Manuale

Tecnica di manipolazione e massaggio che sfrutta particolari manovre applicate dal terapista volte a stimolare l'azione di riassorbimento dei liquidi da parte del sistema linfatico. Il trattamento manuale permette di far scorrere nella rete linfatica superficiale i liquidi che ristagnano in una zona del corpo per raggiungere un distretto in cui la rete è funzionante e può drenare verso gli strati più profondi permettendone l'eliminazione.

L'associazione delle manovre di drenaggio ad una particolare tecnica di bendaggio che sfrutta materiali a diverse densità permette di amplificare gli effetti drenati sfruttando l'anatomia funzionale del sistema linfatico stesso. La tecnica può essere applicata in ogni caso in cui si presenti un rallentamento del riassorbimento dei liquidi (asportazione linfonodo sentinella, edemi declivi, lipedema, interventi chirurgici).

Sede: Pineta City

Prenota una visita

La Terapia Manuale, come disciplina basata sul ragionamento clinico nella concezione moderna del termine, si sviluppa in Inghilterra con James Mennel e quindi altri specialisti come Mulligan, McKenzie, Maitland, Bienfait, Cyriax, Kalteborn ed altri, che hanno sviluppato concetti e tecniche specifiche di terapia manuale.

Nel tempo si è affermata come area specialistica della fisioterapia per il trattamento delle patologie neuro-muscolo-scheletriche, basata sulle evidenze scientifiche. Tale disciplina utilizza approcci di valutazione e trattamento specialistici tramite tecniche manuali ed esercizi terapeutici ed è riconosciuta dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità (attraverso il lavoro dell’International Federation of Orthopaedic Manipulative Physical Therapists).

L’elemento principale che caratterizza l’approccio è l’aspetto del ragionamento clinico per inquadrare sintomi e patologie, guidare la raccolta dei dati anamnestici e degli specifici esami funzionali per impostare il programma terapeutico. A titolo esemplificativo, rientrano nella terapia manuale tecniche quali: le mobilizzazioni, manipolazioni, stretching, trattamento dei trigger points, terapia miofasciale, esercizi attivi per la stabilizzazione, tecniche di rinforzo muscolare, propriocezione, coordinazione motoria, equilibrio ed ergonomia.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Il trattamento miofasciale prende il nome dal suffisso “mio” che deriva da muscolo e “fasciale” da fascia. È una tecnica di "massaggio" che lavora in profondità agendo sulla fascia del muscolo e sull'aponeurosi strutturale, ovvero sul tessuto connettivale resistente, che riveste i ventri muscolari, li unisce l'un l'altro e ne permette il reciproco scorrimento.

Tra le manualità utilizzate troviamo l'allungamento dolce ma profondo, trazioni e compressioni. È un massaggio lento e ritmato, localizzato alla zona interessata, l'operatore muove con le dita i piani sottostanti la cute.

agganciandoli e spostandoli trasversalmente alla linea del tessuto interessato.

Questo tessuto può andare incontro a "densificazioni" che ne limitano la normale mobilità, dando così origine a problematiche muscolari, articolari, posturali e tessutali in generale.

Molto usato nell'ambito sportivo e rieducativo, risulta essere un ottimo trattamento anche a scopo preventivo. Il massaggio miofasciale è in grado di riequilibrare gli squilibri fasciali, migliorare la postura e risolvere dolori muscolo-articolari.I vantaggi del massaggio miofasciale sono quelli di aumentare l'apporto ematico, di migliorare il deflusso venoso e linfatico, di restituire scorrevolezza ai tessuti e quindi di modificare la percezione di rigidità e di dolore, inducendo un progressivo rilasciamento della componente fasciale, liberando i muscoli e gli organi dalle costrizioni associate alla densificazione del connettivo.

Il tessuto connettivo, si spande ed avvolge tutto il corpo, questo complesso di membrane trasmette ogni minima tensione a tutto il corpo. Lavorare sulla decontrazione della fascia significa intervenire direttamente sulla postura con tutti i benefici che ne derivano.

Ha un’azione profonda sull'organismo chiamando in causa anche il sistema vegetativo tanto da provocare stati di profondo rilassamento, per questo deve essere applicato con le dovute conoscenze. Il massaggio connettivale è controindicato in caso di: febbre o influenza in fase acuta, problemi cardiaci gravi, diarrea, vomito, micosi o malattie cutanee infettive, flebiti acute, infiammazioni cutanee evidenti, bruciature.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Tecnica fondata sulla conoscenza approfondita del sistema nervoso centrale e periferico (midollo spinale, meningi, nervo periferico, tessuto connettivo neurale), sulla neurodinamica e sui meccanismi che determinano una sensazione dolorosa. Questa metodologia serve per favorire o aiutare a ripristinare lo scorrimento di un nervo periferico all’interno della sua guaina. Il diminuito scorrimento può essere dovuto a una cicatrice o un’aderenza nei tessuti intorno al nervo stesso, a un’eccessiva rigidità dei muscoli o della fascia muscolare.

Nello specifico questa tecnica permette di:

  1. Discriminare le cause sintomatiche di natura meccanico/infiammatorie da quelle di origine neurogena.
  2. Inserire nel trattamento globale la possibilità di agire specificatamente sul tessuto nervoso o sulle strutture contigue.
  3. Trattare il dolore cronico o l'ipersensibilità centrale che possono essere presenti in un’area distante dalla zona di lesione.
  4. Attraverso movimenti selettivi, specifiche posture, trattamento manuale sul decorso del nervo abbiamo la possibilità di valutare e trattare il sistema nervoso, in particolare la componente periferica, e le strutture circostanti.

A livello pratico sfruttiamo i concetti di tensioner (messa in tensione), slider (scorrimento) e interfaccia (parti anatomiche) per ottenere a seconda della valutazione i seguenti risultati:

  • Detensione-rilassamento del nervo (molto importante nei casi di dolore cronico).
  • Miglioramento degli scambi metabolici del sistema nervoso periferico.
  • "Sbrigliamento" del tessuto nervoso nei casi di conflitto con differenti interfacce.
  • Miglioramento delle capacità elastiche del tessuto nervoso.

Un trattamento manuale specifico può donare un sollievo definitivo già dopo un paio di sedute, nel caso il dolore sia di origine irritativa secondaria a un problema più a monte di tipo meccanico, risolto o persistente.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

I trigger point, o punti grilletto, rappresentano un punto ben identificabile e circoscritto che può aver sede sul muscolo, giunzioni muscolo-tendinee, cicatrici, legamenti, fasce, che se stimolati tramite digitopressione, evocano o riacutizzano dolore riferito in aree ben definite.

Il dolore da trigger point è spesso profondo, d'intensità variabile da sensazione fastidiosa a severa o invalidante. Può essere presente a riposo e/o in movimento. Peggiora in situazioni dove il muscolo è in sovraccarico, contrazioni ripetute e sostenute, durante una postura prolungata del muscolo in posizione di accorciamento, con il freddo, l’umido, infezioni virali e stress emotivi.

Vengono colpite maggiormente le donne di media età, sedentarie, con scarsa forma fisica. Molto importante è la condizione di forma della muscolatura del soggetto: più un muscolo è in forma e più resiste alla formazione di TP.

Molto esposto è anche il soggetto attivo che smette improvvisamente di fare sport. Le tecniche di trattamento per la disattivazione dei punti trigger sono molteplici: il fisioterapista, dopo un’attenta anamnesi ed ispezione/palpazione al paziente, sceglierà l’approccio più idoneo alla risoluzione del problema.

La terapia manuale offre diverse soluzioni come metodo di trattamento: specifiche tecniche di digitopressione, massaggio mio-fasciale, tecniche di release e stiramento, contrazioni muscolari secondo principi neuromuscoloscheletrici ed altro. Esistono inoltre validi consigli sul mantenimento e prevenzione dell’attivazione dei punti trigger, quali: rinforzo muscolare; tecniche di stretching; lavoro su postura ed ergonomia nelle attività della vita quotidiana.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Al principio Still studiava la perdita di mobilità articolare come punto di riferimento per comprendere le anomalie relative a situazioni patologiche.

L’obiettivo era quello di rimuovere i disturbi di origine meccanica per favorire il ripristino di una corretta circolazione dei fluidi e della funzionalità dei nervi, favorendo il corpo nell’autoguarigione.

L’osteopatia si basa su tre principi fondamentali: l’autoguarigione, la relazione struttura-funzione e la nozione di unità dinamica del corpo umano. Secondo Still infatti l’organismo umano ha a disposizione tutto il necessario per la prevenzione e l’eliminazione delle patologie che possono colpirlo; ciò può avvenire però soltanto se non vi siano ostacoli alla normale dinamica tissutale che ne possa impedire il livello di nutrizione o di eliminazione delle sostanze di rifiuto.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Terapia Strumentale

Forma di terapia che sfrutta l'energia elettrica prodotta da macchinari elettromedicali specifici per produrre contrazione delle fibre muscolari. Applicata in caso di ipotrofia muscolare, in muscoli normo innervati, per ripristinare tono e trofismo o mantenerlo in caso di lunghi periodi di immobilizzazione.

Con effetto stimolante e trofico su gruppi muscolari anche in campo sportivo. A scopo terapeutico viene utilizzata su muscoli denervati per mantenere la contrattilità delle fibre in assenza dello stimolo nervoso.

Sede: Pineta City

Prenota una visita

Laserix PH è un laser di ultima generazione grazie alla sua straordinaria potenza di uscita ed alla brevità degli impulsi, permette di raggiungere gli strati più profondi del tessuto corporeo (arrivando fino al periostio ove la luce si ferma per il fenomeno della riflessione). Mantenendo una elevata potenza media continua in totale sicurezza per pazienti ed operatori, Laserix fornisce uno stimolo alla naturale rigenerazione delle cellule.

L'applicazione di Laserix produce un effetto:

  1. antiedemigeno: azione sul circolo veno-linfatico
  2. antalgico: innalzamento della soglia del dolore, allontanamento delle sostanze algogene
  3. antiflogistico: blocco dei processi lesivi biochimici compromessi dal danno cellulare.

Risulta pertanto estremamente efficace nel trattamento di: infiammazioni acute come tendiniti e tendinopatie croniche o riacutizzate, capsuliti e lesioni legamentose sia traumatiche che degenerative. Infiammazioni croniche e degenerative come: lesioni di legamenti e tendini, distorsioni, lesioni muscolari non recenti, artrosi, dolori della colonna vertebrale, delle articolazioni.

Contratture muscolari con terapia del dolore: sia di origine radicolare che post traumatico e degenerativo; nelle fibromialgie; nelle neuriti. Laserix permette di ridurre i tempi di guarigione soprattutto in ambito sportivo, aumentando la percentuale di successi.

Sede: Pineta City

Prenota una visita

Forma di terapia che utilizza l'energia elettromagnetica generata da apparecchiature mediche a differenti zone del corpo. Il campo magnetico agisce positivamente sul corpo umano stimolando la vitalità delle cellule.

Migliora l'ossigenazione dei tessuti e riattiva/ricarica le funzioni delle cellule riducendo tutti quei processi patologici che si attivano in presenza di dolore e infiammazione. Utilizzata in campo ortopedico e reumatologico. Indicata per Artrosi-Artrite-Malattie reumatiche-Dolori vertebrali- Ernia del disco-Dolori muscolari- Epicondilite-Ferite-Osteoporosi-Lombalgia-Tunnel carpale.

Controindicazioni: Pace Maker, protesi metalliche valvolari e vascolari, protesi con circuiti elettrici, stato di gravidanza, epilessia, neoplasie in corso.

Sede: Pineta City

Prenota una visita

Le correnti diadinamiche sono formate da onde con impulsi unidirezionali e sempre positivi. Esistono diverse combinazioni di impulsi di correnti diadinamiche danno origine a diverse indicazioni ed effetti:

  • Corrente monofase: stimola il tessuto connettivo; effetto antalgico (tardivo, maprolungato). Indicazioni: trattamento dei punti trigger.
  • Corrente difase: sedativo sul sistema simpatico; effetto antalgico (precoce, ma di breve durata). Indicazioni: disfunzioni neurovegetative e di origine simpatica. In associazione alla monofase risulta efficace nel trattamento della sindrome algo-distrofica.
  • Corrente a corto periodo: effetto antalgico, antiedemigeno. Indicazioni: traumi dei tessuti molli e articolari, radiculopatie, nevralgie.
  • Corrente a lungo periodo: gli effetti fisiologici sono gli stessi del Corto periodo. Se preceduta dalla Difase Fissa consente di ottenere un effetto analgesico rapido e persistente in caso di dolore acuto. Per lesioni croniche conviene alternare corto periodo e lungo periodo per evitare i fenomeni di accomodazione.

Le correnti Diadinamiche sono quindi indicate per casi di tendiniti per postumi dolorosi e traumi articolari, per artropatie acute e croniche e per algie muscolari. La terapia è controindicata in presenza di Pace-maker, durante la gravidanza e qualsiasi reazione allergica accertata alla corrente.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Con il termine TENS (Transcutaneus Electrical Nerve Stimulation) ossia elettrostimolazione nervosa transcutanea) si intendono una serie di correnti antalgiche utilizzate per la terapia dei disturbi muscolo-scheletrici. La terapia TENS utilizza una corrente di tipo rettangolare ad una frequenza inferiore ai 150 Hz, con impulsi mono-bifasici.

Il criterio di applicazione prevede l'uso di elettrodi posti a livello della zona dolorosa da trattare. L'effetto biologico viene raggiunto attraverso un'azione antidolorifica, che si basa sul principio del "Gate Control". Esso spiega il meccanismo di trasmissione del dolore e la possibilità di bloccarlo attraverso una stimolazione sensoriale recenti studi hanno dimostrato come l'applicazione locale della TENS contribuisca in maniera determinante al rilasciamento dei gruppi muscolari.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Pratica fisioterapica basata sull'impiego degli ultrasuoni per la riduzione del dolore e delle sindromi infiammatorie acute e croniche. Gli ultrasuoni vengono generati da un'apparecchiatura specifica e certificata tramite il passaggio di energia elettrica su un cristallo di quarzo.

Si creano così delle vibrazioni, che una volta trasmesse al corpo producono un micromassaggio ed un effetto di innalzamento della temperatura locale, che hanno grandi benefici sui tessuti, sia quelli superficiali, sia quelli profondi.

La terapia con gli ultrasuoni può essere eseguita in due modi: a contatto, mediante massaggio direttamente sulla pelle utilizzando un apposito gel conduttore o attraverso immersione della parte da trattare in acqua insieme alla sorgente che genera gli ultrasuoni. Gli Ultrasuoni sono indicati in caso di patologie muscolari, legamentose, tendinee e articolari, l'effetto ricercato è di tipo antinfiammatorio ed antidolorifico.

Gli ultrasuoni possono essere utilizzati con successo anche in caso di: dolore e riduzione del movimento nelle patologie reumatiche, morbo di Dupuytren e tunnel carpale, epicondilite che si accompagna a forte dolore al gomito, periartrite scapolo-omerale che causa una riduzione della mobilità della spalla, dolore nevralgico, artrosi e in generale in tutti quegli stati infiammatori acuti post traumatici.

Va valutata la possibilità di eseguire la terapia in gravidanza, seguendo il consiglio di un medico specialista. Il trattamento prevede una decina di sedute che hanno durata variabile da 5 a 10 minuti. La persona può percepire un leggero calore o una lieve vibrazione in entrambi i casi piacevole e delicata. L'applicazione in acqua, è particolarmente indicata per le piccole articolazioni e per le zone corporee con superfici irregolari (come mani, piedi, ecc.).

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

La terapia Tecar© richiama cariche elettriche nella zona da trattare e l’energia così generata stimola i meccanismi cellulari fisiologici a livello locale determina un aumento della temperatura riattivando la circolazione. Il trasferimento energetico capacitivo e resistivo è una forma particolare di Termoterapia Endogena (interna).

Opera stimolando energia dall’interno dei tessuti, in modo da incrementare l’attivazione dei naturali processi riparativi ed antinfiammatori. La terapia è particolarmente raccomandata per le affezioni infiammatorie delle strutture tendinee e muscolari. La terapia Tecar è in grado di trattare con efficacia e in tempi brevi le patologie riguardanti ginocchio, spalla, anca, caviglia, colonna vertebrale mani e muscoli.

Ha dimostrato buoni risultati sulle forme infiammatorie dolorose acute muscolo-scheletriche tanto da guadagnare largo impiego in campo sportivo trattandosi di una metodica efficace nella riduzione del dolore permettendo una notevole abbreviazione dei tempi di recupero riabilitativo. Trova applicazione anche nel trattamento delle patologie dell'apparato circolatorio migliorando il metabolismo locale e permettendo il riassorbimento dei liquidi in eccesso. La Terapia tecar trova applicazione anche in campo estetico.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Fisioterapia in acqua

L’idrochinesiterapia è la disciplina riabilitativa che si propone di curare i disturbi del movimento attraverso il lavoro in acqua. Il trattamento si svolge in un ambiente appositamente progettato. La piscina riabilitativa, infatti, è una vasca realizzata per consentire il movimento terapeutico in acqua in modo confortevole e sicuro senza che sia necessario saper nuotare sfruttando il principio del galleggiamento si evita di sovraccaricare le articolazioni, si ottiene un rilassamento generale, si favorisce un recupero più rapido della forza e della funzionalità dei muscoli.

In acqua è possibile muoversi senza bisogno di ausili (bastoni, stampelle) e quindi sperimentare un movimento fisiologico precoce dopo un trauma o un intervento. La “leggerezza” dell’esperienza in acqua permette di muoversi più agevolmente anche in condizioni di sovrappeso.

La parziale assenza di gravità e le caratteristiche fisiche dell’acqua (spinta idrostatica, viscosità, temperatura), la rendono la tecnica ideale per eseguire attività che sarebbero difficoltose in palestra ed è complementare a tutte le altre tecniche riabilitative a disposizione del terapista della riabilitazione.

È possibile proporre una serie di esercizi che riducono il dolore facilitando il recupero, per esempio, a chi soffre di “mal di schiena” o ha problemi di contratture muscolari. Vincere la resistenza dell’acqua richiede di attivare tutti i muscoli fin dai movimenti a corpo libero rendendo gli effetti dell’allenamento più rapidi ed evidenti, si ottiene la riattivazione del metabolismo e un allenamento del sistema cardio-vascolare.

L’aspetto dell’equilibrio in acqua assume una notevole importanza, personalizzando l’intervento anche tramite l’uso di galleggianti, il terapista può modulare la difficoltà dei movimenti funzionali al recupero e alla coordinazione motoria, ciò richiede che all’interno di ogni singola seduta le proposte siano mirate in base alle potenzialità del paziente.

In generale, il movimento in acqua è molto indicato per il mantenimento della buona forma fisica e come prevenzione ai danni da sedentarietà e invecchiamento. Le sedute di idrochinesiterapia, sempre secondo prescrizione medica, possono essere svolte anche in gruppo dando al paziente una opportunità di confronto e socializzazione nel percorso terapeutico.

Sede: Acquamarina

Prenota una visita

Massoterapia

Il massaggio connettivale riflessogeno è una tecnica di massaggio effettuata senza creme od olii, ma manipolando direttamente la pelle. Questo termine fu coniato da Elizabeth Dicke, fisioterapista tedesca, che iniziò trattando con frizioni profonde il suo corpo per risolvere una problematica circolatoria e riscontrò un notevole miglioramento della sintomatologia dolorosa

.

L'applicazione di questa particolare tecnica di massaggio porta alla normalizzazione della tensione elastica nel tessuto connettivo agendo anche su distretti corporei lontani da quello trattato perché agisce sul tessuto connettivo e si basa sui principi olistici della globalità per cui tutte le parti anatomiche sono collegate le une alle altre.

Nell’ambito del massaggio connettivale si punta a trattare la fascia, che è una membrana di tessuto connettivo fibroso. Anche se ci sono vari tipi di fasce, possono essere considerate un unico insieme membranoso dove tutto è legato e in continuità. La fascia, inoltre, è uno dei motori del gruppo sanguigno. Il massaggio connettivale si esegue con diverse manovre: palpazione e rotolamento, presa ad uncino e spinta.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Il massaggio con tecnica classica probabilmente, rappresenta la più antica forma di trattamento medico per eliminare la fatica, alleviare il dolore, rilassare e migliorare la circolazione locale.

La fisiochinesiterapia si avvale del massaggio come tecnica unica o in abbinamento all’esercizio fisico e al movimento al fine di riportare a una corretta funzione muscoli e articolazioni. Migliorando la circolazione locale il massaggio agisce sui muscoli, sulla cute e annessi e sulle terminazioni nervose e periferiche.

La tecnica prevede diverse manovre di scivolamento, impastamento e frizione diretta sui tessuti con l'obiettivo di migliorare l'elasticità dei tessuti, ridurre l'accumulo locale di sostanze dannose che si associa a contratture infiammazione e dolore, ridurre tensioni e dolore.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Riabilitazione Individuale

Insieme di tecniche di terapia manuale, terapia fisica ed esercizi della durata complessiva di un'ora, volti al raggiungimento della massima capacità motoria compatibile con quel soggetto affetto da una patologia complessa che coinvolge più distretti corporei.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Insieme di tecniche di terapia manuale ed esercizi della durata complessiva di mezzora, volti al raggiungimento della massima capacità motoria compatibile con quel soggetto affetto da una patologia che coinvolge un solo distretto corporeo.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Insieme di tecniche di terapia manuale ed esercizi della durata complessiva di mezzora, volti al raggiungimento della massima capacità motoria compatibile con quel soggetto affetto da una patologia acuta o cronica a carico di uno o più distretti corporei.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

La sessione di rieducazione del cammino permette, dopo una accurata valutazione delle alterazioni della cinematica del passo, di riattivare il corretto schema di deambulazione tramite specifici esercizi che comprendono tutte le fasi del passo dall'attacco al terreno del piede alla fase di carico e quindi di oscillazione.

La riattivazione delle singoli fasi tiene in considerazione il corretto movimento di tutto il corpo. Il movimento eseguito durante il passo coinvolge infatti tutti i distretti corporei e non deve essere ridotto alla sola funzione di gambe e bacino, anche un anomalo movimento del cingolo scapolare può infatti influire sulla corretta deambulazione.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

La piattaforma Corehab consiste in una soluzione validata clinicamente che consente di effettuare test ed esercizi riabilitativi grazie all'utilizzo combinato di sensori inerziali e pedane di pressione ed inclinazione con software interattivi appositamente studiati. E' composta da 3 moduli: RIABLO,CHECK in MOTION e BACK IN ACTION.

La piattaforma Corehab quindi mette a disposizione del Fisioterapista e del Medico con formazione specifica più di 200 esercizi personalizzabili, più di 50 protocolli e valutazioni funzionali, propriocettive e articolari.

Attraverso il continuo controllo del movimento il sistema di biofeedback rende più semplice al paziente l'utilizzo dei meccanismi di autocorrezione per ridurre errori e compensi. Permette quindi il miglioramento del training e l'ottenimento di risultati oggettivabili.

RIABLO: Riablo è uno strumento di biofeedback che permette di aiutare i pazienti a lavorare sul controllo motorio, sulla coordinazione e sull'attenzione. I cinque sensori inerziali, indossati con fasce elastiche, trasmettono i movimenti ad un tablet via Bluetooth. Questi sensori, insieme alla pedana di pressione, acquisiscono informazioni tridimensionali della persona che esegue l'esercizio. I dati vengono poi elaborati dal software e l'utente può vedere in tempo reale cosa sta facendo grazie al preciso controllo elettronico.

Gli esercizi, impostati dal terapista, vengono visualizzati sotto forma di "gioco" dall'interfaccia grafica che propone così un allenamento gradevole e accattivante.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

La Rieducazione Posturale globale (RPG) è un metodo riabilitativo che nasce da studi, ricerche biomeccaniche e neurofisiologiche del Prof. P.E. Souchard. L'RPG ha come obiettivo finale il ripristino globale dell'equilibrio statico e dinamico del corpo, compromesso per l'intervento di spontanei meccanismi di difesa contro aggressioni esterne.

Il principio base è l'individualità: ognuno di noi è unico e di conseguenza, se è malato, il suo modo di reagire alla malattia sarà strettamente personale. Il secondo principio è la causalità, ovvero risalire al perché abbiamo sviluppato una certa patologia. Il corpo cambia la propria postura per reagire a dolore, stress ed in risposta ad aspetti psicologici creando tensioni muscolari in più distretti corporei.

Con l’RPG si mette in tensione tutta la catena cui appartiene il muscolo dolente con stiramenti qualitativi e progressivi, in un’ottica globale cercando la relazione causa effetto. In RPG il paziente è il soggetto attivo dell’atto riabilitativo e il terapista con questa tecnica ricerca le cause e riduce i compensi tramite posture specifiche.

Il lavoro posturale è rivolto a chi soffre già di qualche disturbo, agli sportivi per recuperare la giusta elasticità necessaria per ottenere un gesto atletico potente e preciso e a chi vuol mantenere uno stato di benessere psicofisico con un’attività che porta una maggior conoscenza del proprio corpo.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Valutazione Fisioterapica

La sessione di valutazione permette al terapista di svolgere una valutazione globale della postura, del movimento in generale o di un singolo distretto corporeo evidenziando l'elemento disfunzionale e le funzionalità residue.

Serve per individuare lo specifico motorio, raccogliere l'anamnesi recente e passata del paziente e individuare la migliore proposta terapeutica per affrontare il problema della persona o individuare il percorso fisioterapico opportuno.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

CHECK IN MOTION Check in Motion è un sistema di valutazione professionale che utilizza gli accurati sensori inerziali di Riablo per permettere di effettuare test funzionali su utenti sedentari e approfondite valutazioni su pazienti riabilitativi o sportivi.

Include 3 test:

  1. VALUTAZIONE: test dell'ampiezza di movimento attivo e di valutazione dell'equilibrio che utilizza una comparazione con dati standardizzati di pazienti della stessa età e dello stesso sesso.
  2. PROPRIOCEZIONE: test per valutare le capacità di riconoscere la posizione del proprio corpo nello spazio in persone che hanno subito un intervento agli arti inferiori.
  3. FUNZIONALE: versione digitalizzata del famoso test Functional Movement Screen, test utilizzato per valutare lo stato di fitness (la forma, buona salute) e controllo motorio

Sede: Pineta City

Prenota una visita

Valutazione Sport

Per il rientro alle attività sportive e valutazione del salto: BACK IN ACTION Back in Action è una batteria innovativa di test composta da 7 esercizi, ideati da CoRehab assieme al FIFA Medical Center of Austria per valutare la capacità di ritornare allo sport di un paziente che ha subito un intervento chirurgico di ricostruzione di LCA (Legamento Crociato Anteriore).

Tutti i risultati sono confrontati con dati normativi della stessa età e sesso del paziente. Il test è anche ampiamente utilizzato come strumento di valutazione per gli arti inferiori dal momento che è in grado di misurare equilibrio, agilità, forza e velocità separatamente o insieme, fornendo una chiara indicazione dell'eventuale asimmetria tra gli arti, fattore decisivo nella valutazione della predisposizione agli infortuni.

Il test (della durata di 35 minuti, completamente automatizzato e guidato dal software) viene utilizzato da atleti e non in tutto il mondo, con particolare attenzione al calcio, al basket, alla pallavolo, alla pallamano ed allo sci.

Sede: Pineta City

Prenota una visita

Terapia Cranio-Sacrale

Il sistema cranio sacrale è un complesso insieme di strutture che influiscono sull’equilibrio delle più importanti funzioni del corpo. Questo sistema è composto dalla scatola cranica e dalla colonna vertebrale fino all’osso sacro.

Il tutto è collegato da membrane che creano attorno ad esso un “complesso sistema idraulico” che, se mal funzionante, può portare ad uno squilibrio delle funzioni motorie, intellettive e sensitive. Il trattamento si basa sulla stimolazione delle capacità fisiologiche di autocorrezione del paziente stesso. Con il solo utilizzo di manovre manipolatorie e palpatorie leggere, il terapista aiuta il riequilibrio del sistema cranio - sacrale portando così ad un miglioramento dei sintomi.

Vista la natura del trattamento assolutamente privo di manovre invasive, risulta adatta a tutte le persone ed è indicata per quanti soffrono di dolori insistenti come:

  • Mal di testa
  • Cervicalgie
  • Lombalgie
  • Rigidità articolari di origini post-traumatica o artrosica
  • Dolori lombari in gravidanza
  • Stanchezza e perdita di energia
  • Disfunzioni mandibolari
  • Asma e problemi respiratori
  • Disagio psico-fisico ed emotivo

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Osteopatia

Il termine Osteopatia è stata coniato nel 1980 da un medico americano, A.T. Still, e si compone di due parole: osteon a significare le ossa che compongono l’apparato locomotore e pathos per indicare sintomi, segni, disturbi e dolori che si manifestano in occasione di stati di alterazione della salute.

Oggi l’osteopatia si è molto evoluta nei suoi concetti di base pur restando molto ancorata ai principi di A.T.Still, infatti valuta l’essere umano come unità funzionale nella sua globalità; nella salute come nella malattia, ossa, muscoli, fasce, visceri, sistema nervoso, sistema cranio sacrale, circolatorio e metabolico lavorano in armonia per mantenere uno stato di benessere psicofisico.

Il paziente che intraprende un percorso osteopatico, inizierà con un colloquio verbale a cui seguirà un’osservazione e una attenta valutazione da parte dell’osteopata. Il professionista utilizzerà dei test propri della disciplina osteopatica per ricercare le perdite di mobilità e funzionalità nei vari distretti del corpo. Infine, scartate possibili controindicazioni al trattamento e scelte le tecniche più appropriate (a seconda dell’età e delle caratteristiche del paziente), l’osteopata utilizzerà esclusivamente tecniche manuali per cercare di risolvere le ipomobilità rilevate.

Il trattamento osteopatico vede il suo intervento su più sistemi: muscolo-scheletrico in generale, o in situazioni correlate a esiti di traumi, interventi chirurgici, sovraccarichi posturali, attività sportiva o tipo di lavoro. L’intervento sul cranio per il trattamento di cefalee, emicranie, o per normalizzare il sistema cranio sacrale; sulla colonna vertebrale, sul torace e sull’addome interagendo con la componente viscerale per risolvere problematiche digestive, intestinali, gastriche o ad esempio di reflusso gastro esofageo.

Intento dell’osteopata è quello di valutare e trattare il paziente in tutti i distretti corporei ove sia presente una disfunzione. Il trattamento osteopatico al giorno d’oggi quindi non si occupa solamente del sistema muscolo scheletrico (come da ideologia comune), ma coinvolge nel trattamento tutti i sistemi che possono essere interessati nell’insorgenza dei sintomi del paziente.

Nei casi in cui il problema insorga bruscamente con caratteristiche di acuzie, è possibile apprezzare un immediato giovamento; in situazioni di dolore cronico, di più distretti o in associazione a quadri complessi, occorre un periodo di trattamento più lungo, al fine aiutare il corpo a recuperare una nuova condizione funzionale al miglioramento della salute.

Le sedute di osteopatia hanno generalmente frequenza settimanale fino al raggiungimento dell’obiettivo prefissato; a discrezione del professionista, può essere utile proseguire poi con una fase di mantenimento caratterizzata da un trattamento mensile.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Dermatologia

  • Prima visita specialistica
  • visita di controllo
  • visita + asportazione radicale lesione cute
  • visita + crioterapia+diatermocoagulazione
  • visita + diatermocoagulazione
  • visita + medicazione
  • visita osservazione lesioni pigmentate al dermatoscopio

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita
  • Asportazione radicale lesione cute
  • biopsia cutanea
  • asportazione di lesione con dtc

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita
  • Angiomi rubini
  • crioterapia con azoto liquido
  • diatermocoagulazione

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita
  • Iniezioni di tossina botulinica
  • carbossiterapia
  • epilazione
  • filler-belotero e juvederm
  • fili di pdo
  • fotoringiovanimento volto
  • infiltrazione cheloide
  • lago venoso
  • lesioni pigmentate singole e multiple mani-volto-decolté
  • peeling chimico e rosacea-couperose
  • spider naevi e teleangectasie gambe
  • chirurgia non ablativa

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Neurologia

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Cardiologia

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Agopuntura

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

L'agopuntura è una tecnica terapeutica della Medicina Tradizionale Cinese che si basa sull'inserimento di aghi sottili in punti particolari del corpo. Si usa per disturbi muscolo-scheletrici che di pertinenza di organi interni.

La prima visita comprende un'accurata analisi clinica completata dal supporto di indagini di laboratorio. Principali indicazioni: dolori cervicali e lombari, sciatalgie; cefalea; nevralgia del trigemino; allergie; sinusiti; bronchiti; insonnia; gastriti; colon irritabile; stipsi; irregolarità mestruale; sindrome premestruali e premenopausale.

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Nutrizione

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Allergologia

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Sede: Pineta City e Acquamarina

Prenota una visita

Prenota una visita

La cura e la soluzione ad ogni problema inizia da un’accurata diagnosi, prenota una visita specialistica con uno dei nostri professionisti sarai contattato per definire l’appuntamento.

Prenota una visita

Contattaci

Non hai trovato la risposta che cercavi, vorresti saperne di più, hai domande specifiche? Tutto il nostro staff è a tua disposizione per rispondere alle tue domande, compila il modulo che trovi qui sotto, lasciaci un tuo contatto e riceverai tutte le informazioni che desideri.

Dicono di PINETA CITY